Appello dell'ANPI Salerno. PDF Stampa E-mail
Notizie - Ultime
Scritto da ANPI Salerno   

 

 Il Paese ha bisogno di un governo di cambiamento.

La crisi dell’Italia è drammatica come mai era accaduto nella storia della Repubblica, e quella contemporanea e profonda dell’Europa ne rende ancora più incerto l’esito. Essa investe nello stesso tempo economia, società e istituzioni, colpisce intere generazioni e soprattutto i giovani. La stessa unità della nazione sembra essere in gioco.
Il Mezzogiorno, in particolare, che subisce i colpi più duri della crisi, deve essere in campo per aggregare le ener...gie del cambiamento e radicarne l’urgenza.
Ci sono stati altri momenti difficili nella storia del nostro paese dopo la dittatura fascista, dagli attacchi alla Resistenza e alla Costituzione, alle iniziative e manifestazioni neofasciste, ai tentativi di golpe, alle stragi di cittadini inermi, fino al terrorismo. Eppure siamo sempre riusciti a vincere le difficoltà, a superarle, con fatica, ma ritrovando ogni volta la solidarietà, la volontà di libertà e di democrazia, l’impegno collettivo, avendo come guida la nostra Costituzione.
La presenza nel Parlamento italiano di tanti giovani e tante donne insieme all’elezione di Laura Boldrini e Piero Grasso, rispettivamente a Presidente della Camera e del Senato, sia per la loro storia personale che per i richiami forti ed espliciti nei loro discorsi alla Costituzione, alla lotta alle mafie e all’illegalità, alle sofferenze dei cittadini, italiani e stranieri, all’impegno per il futuro dei giovani, rappresentano segnali di speranza.
Occorre andare avanti perché il Paese non può aspettare!
Sentiamo forte questo impegno e sollecitiamo tutti, ognuno per la sua parte, ad attivare luoghi di discussione e di mobilitazione affinché si possa avere, in tempi rapidi, un Governo di cambiamento che sappia coniugare una profonda riscossa morale con provvedimenti urgenti a favore delle fasce più deboli della nostra società, ricostruendo un rapporto di fiducia tra i cittadini, le istituzioni e le forme di rappresentanza politica.
Consapevoli che dipende anche da noi, dipende dalla volontà di tanti cittadini che la invocano, se la svolta vera ci sarà e sarà positiva per il Paese e per il suo futuro, vogliamo costruire, anche nel nostro territorio, un luogo politico aperto di confronto e di iniziativa a partire dalle questioni prioritarie del lavoro, della cultura e della formazione, dei beni comuni (acqua pubblica, salute, mobilità sostenibile, etc.), e della difesa e valorizzazione del territorio.